Software verifiche contatori ad uso fiscale

per Organismi di Ispezione Accreditati ed autorizzati da AGENZIA delle DOGANE

VERIGEST, il software per verifiche di contatori ad uso fiscale

La taratura ai fini fiscali è obbligatoria per tutti i contatori installati su impianti di produzione di energia elettrica (fotovoltaici, eolici, biomassa, geotermici, idroelettrici, marine e termoelettrici) e su impianti che usufruiscono di agevolazioni fiscali.
A tale scopo sono ritenuti validi solo i certificati di verifica/taratura emessi da laboratori autorizzati da AGENZIA DELLE DOGANE che nella circolare n. 21/D del 2016 precisa anche che l'accreditamento costituisce prerequisito imprescindibile per tutte quelle aziende che intendono operare in tale settore.

Verigest è il software per tarature di contatori ad uso fiscale concepito quale strumento di gestione globale specifico per il settore!  Visiona tutti i vantaggi offerti dal suo utilizzo.



La verificazione periodica dei contatori a uso fiscale e la circolare n. 21/D del 2016

Con le note emanate congiuntamente dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall’Agenzia delle Dogane circolare 17/D 2011 e circolare 7/D 2013, ai fini degli accertamenti sui contatori di energia elettrica attiva e sistemi di misura elettrici utilizzati per l’accertamento dei flussi energetici ai fini fiscali, sono ritenuti validi solo i certificati di verifica/taratura emessi da laboratori autorizzati AGENZIA DELLE DOGANE in conformità dei seguenti documenti: L’Agenzia delle Dogane, con la circolare n. 21/D del 2016, ha precisato che l’accreditamento costituisce prerequisito per l’effettuazione dei controlli metrologici sia legali che fiscali.

Verigest… l’importanza di scegliere un gestionale “di qualità” per il tuo Organismo

Poter operare mantenendo il totale controllo di ogni attività aziendale dovrebbe rappresentare il presupposto fondamentale di ogni azienda se poi per l’espletamento delle stesse attività si rende necessario l’applicazione di uno specifico quanto rigoroso regime di qualità allora non si può prescindere dall’adozione di uno strumento digitale capace di snellire ogni processo attuando una gestione globale di ogni aspetto dell’Organismo.
Verigest rappresenta la soluzione software pensata per tutti gli Organismi abilitati alla gestione di tarature di contatori ad uso fiscale in quanto perfettamente allineato ai criteri di qualità richiesti.
Poter contare su un gestionale specifico già pronto e conforme alla 17020 può fare la differenza tra voi ed i vostri concorrenti.
Guarda in dettaglio tutte le maggiori funzionalità del gestionale per Organismi abilitati più utilizzato in Italia.

Tipologia di strumenti ad uso fiscale

La verifica/taratura di sistemi di misura dell’energia elettrica attiva operanti in ambito fiscale può essere effettuata:
  • In laboratorio (antecedente l’installazione);
  • In impianto (successiva l’installazione);

Gli apparati di misura che possono essere sottoposti a taratura appartengono invece a due categorie:
  • Contatore di energia (Mono, Trifasi);
  • Trasformatore di misura (di tensione e di corrente);

Classificazione di contatori di energia e trasformatori soggetti a taratura

Di seguito si riporta la classificazione dei contatori di energia soggetti a verifica fiscale:
  • Contatori elettromeccanici di tipo dinamico;
  • Contatori elettronici di tipo statico in bassa (<1.000), media (>1.000 e <30.000) e alta tensione (oltre 30.000);

Ogni tipologia di contatore su citato può a sua volta essere installato in modo differente e quindi classificato in base al tipo di installazione in:
  • Contatori ad inserzione diretta;
  • Contatori ad inserzione semidiretta;
  • Contatori ad inserzione indiretta;

Di seguito riportiamo la classificazione di trasformatori di misura soggetti a verifiche fiscali:
  • Trasformatore di tensione induttivo (TV) (Voltmetrico) in bassa media e alta tensione;
  • Trasformatore di tensione capacitivo (TV) (Voltmetrico) in bassa media e alta tensione;
  • Trasformatore di corrente (TA) (Amperometrico) in bassa media e alta tensione;

Tipologie di verifica/tarature di strumenti ad uso fiscale

Per i contatori di energia ed i sistemi di misura dell’energia elettrica ad uso fiscale sono previste 4 specifiche e distinte tipologie di verifica.
  • Verifica di laboratorio – Rappresenta la verifica eseguita subito dopo la costruzione del contatore e quindi prima dell’installazione.
    Tale ispezione è necessaria che sia stata fatta prima dell’installazione e dunque della prima verifica in campo;
  • Prima verifica in campo – Costituisce la prima verifica eseguita sullo strumento ed è richiesta dal cliente come necessaria per la relativa attivazione.
    Al termine della verifica vengono applicati diversi suggelli sugli strumenti implicati nella misura per impedire qualsiasi tipo di manomissione.
    La data di esecuzione di tale verifica è significativa ai fini del calcolo della scadenza delle future verifiche periodiche che sarà necessario eseguire sullo stesso strumento;
  • Verifica periodica – Rappresenta l’attività di ispezione periodica eseguita sullo strumento ed anche in questo caso al termine della verifica vengono applicati diversi suggelli sugli strumenti implicati nella misura per impedire qualsiasi tipo di manomissione. La rimozione degli stessi senza l’autorizzazione dell’Agenzia delle Dogane o senza la supervisione dell’Organismo comporta l’annullamento della verifica che quindi dovrà essere ripetuta;
  • Verifica (periodica) straordinaria – La verifica straordinaria è essenzialmente una verifica periodica eseguita però prima della naturale scadenza della successiva ispezione richiesta per eventi di carattere straordinario che dovessero verificarsi. Uno di questi può essere la rimozione dei suggelli. La verifica in questione resetta ed aggiorna di fatto la data di scadenza della successiva verifica periodica;
Tutte le verifiche su citate devono essere effettuate da laboratori autorizzati o accreditati ed iscritti nell’elenco dell’Agenzia delle Dogane.

Periodicità delle verifiche/tarature in impianto

Di seguito sono riportate le periodicità delle verifiche/tarature su tutte le tipologie di contatori ad uso fiscale:
  • Contatori elettromeccanici dinamici: 5 anni;
  • Contatori elettronici di tipo statico in BT, MT e AT: 3 anni;

Le trasmissioni da fare alla Agenzia delle Dogane (prima e dopo Gennaio 2021)

Sino al 31 dicembre 2020, i certificati di prova dei sistemi di misura fiscali dell’energia elettrica erano trasmessi con le consuete modalità, ma da Gennaio 2021 ogni Organismo è tenuto ad interfacciarsi con il nuovo servizio messo a disposizione dell’Agenzia delle Dogane proprio per la gestione informatica dei certificati di verifica fiscale emessi dalle Società inserite nell’elenco dei laboratori/Organismi autorizzati e accreditati, con lo scopo di migliorare l’azione di controllo. In tal senso Verigest fornisce un supporto operativo estremamente efficace in grado di svincolare l’Organismo da tutte quelle attività che diversamente dovrebbe essere gestite manualmente dal personale interno con notevole dispendio di tempo ed elevato rischio di errore.
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie OK